luglio 10, 2017

A Voice For The World 3: 10 mila volte grazie!

L’evento benefico che ha visto protagonista il baritono pavese Ambrogio Maestri, insieme ai Fiò dla Nebia e alla band di Max Paganin, è riuscito a portare a casa un elevato numero di generose donazioni per un totale di più di 10.000 euro, obiettivo raggiunto e addirittura superato, per un progetto di impianto di protesi auricolari ad un gruppo di neonati del Perù affetti da sordità dalla nascita, per offrire loro una migliore qualità di vita e di crescita.

Tra i protagonisti della serata ricordiamo anche il coro di bambini Mani In…canto, che ha aperto la serata con l’interpretazione dell’Inno di Mameli attraverso il linguaggio dei segni.
La serata, organizzata nella esclusiva location di Villa Botta Adorno di Torre d’Isola, si è svolta in un clima di allegria e festa, accompagnata dalla performance degli artisti sul palco e dalla comicità dei presentatori Serena Manzi e Paolo Zanocco. Ambrogio Maestri ha generosamente prestato la sua potente voce a un’antologia evergreen della tradizione canora italiana conosciuta nel mondo, culminata con l’esecuzione di “Nel blu dipinto di blu” che ha riscosso un grande successo tra il pubblico presente, molto coinvolto durante l’esecuzione dei brani.

L’Attività di Fundraising istituzionale dell’Università di Pavia, organizzatrice e promotrice in prima linea dell’evento insieme alla Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo e al Comune di Torre d’Isola, desidera ringraziare l’Ambasciatore del Perù in Italia Luis Iberico Núñez per la sua cordiale presenza, tutti i generosi donatori che renderanno possibile la realizzazione di questo prezioso progetto di ricerca, tutti gli artisti e gli organizzatori del service e della location e il main sponsor Janko Caffè.